Botte da orbi a Monreale, una donna “stende” un uomo in pieno centro

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Botte da orbi a Monreale, una donna "stende" un uomo in pieno centro

Monreale – Se qualcuno pensava che gli scontri da bar fossero una prerogativa esclusiva del passato, le strade di Monreale sono pronte a smentirlo in grande stile. Nella centralissima via Venero, proprio di fronte alla caserma dei Vigili Urbani, una coppia ha deciso di portare l’arte del litigio a un livello superiore, trasformandola in una performance da Oscar. E il pubblico? Entusiasta, non poteva fare altro che immortalare il tutto con i propri smartphone.

Le star del momento sono un uomo e una donna, di cui non ci è dato conoscere i nomi, ma che sicuramente resteranno impressi nella memoria dei monrealesi. Il protagonista maschile della vicenda sembra aver scelto il ruolo della vittima sacrificale, mentre la sua controparte femminile ha preferito quello dell’aggressore, con un repertorio di schiaffi e pugni da far invidia ai migliori lottatori di arti marziali. E chi siamo noi per giudicare? Ognuno ha il suo metodo per risolvere le controversie… Alla faccia degli slogan “No alla violenza”.

Non è chiaro cosa abbia scatenato l’ira della donna, ma è evidente che la scena non sarebbe stata la stessa senza la complicità della Polizia Municipale monrealese, che ha gentilmente fornito l’ambiente perfetto per il faccia a faccia, grazie alla presenza di un’auto di servizio parcheggiata lì vicino.

Ma non sarebbe stato un vero spettacolo senza un pubblico partecipe, e i ragazzini presenti hanno risposto all’appello, limitandosi a ridere e a filmare la scena, contribuendo a creare quella magica atmosfera di schadenfreude che solo un video virale può offrire. E così, come era prevedibile, i filmati sono finiti sui social network e si contano già decine di condivisioni.

Un applauso, dunque, a questi artisti del bisticcio, che hanno saputo regalare a Monreale un momento di celebrità e di leggerezza in questi tempi difficili. Chissà se ci sarà un bis?…

Commenta