Morti trafitti da guardrail, la Sicilia piange Rocco e Marika

di Redazione Web
lettura in 3 minuti
Morti trafitti da guardrail, la Sicilia piange Rocco e Marika

Sono stati trafitti dal guardrail che nell’incidente ha letteralmente sventrato l’auto sulla quale viaggiavano. Questa terribile verità emerge dai rilievi effettuati sull’ennesima tragedia della strada nel catanese. I due giovani sono morti in un incidente sulla strada statale 385 “di Palagonia”, all’altezza di Mineo, in direzione dello svincolo con la confluenza verso l’innesto con la statale 124. Le vittime sono una ragazza di 21 anni e un ragazzo di 23 anni, entrambi di Niscemi, Rocco Di Dio e Marika Ficicchia.

Il terribile incidente stradale in provincia di Catania

Il terribile incidente stradale si è verificato domenica mattina lungo la statale 385, tra Mineo e Palagonia, in provincia di Catania. I due giovani, Marika Ficicchia e Rocco Di Dio, entrambi di Niscemi, hanno perso la vita dopo che l’auto sulla quale viaggiavano, una Fiat Punto, si è schiantata violentemente contro il guardrail. L’impatto, avvenuto intorno alle 5 del mattino per cause ancora in corso di accertamento, non ha lasciato scampo ai due ragazzi. Altri due giovani a bordo dell’utilitaria, un 23enne e una 19enne, sono rimasti feriti e trasportati in ospedale a Caltagirone. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, i Vigili del Fuoco e il personale Anas.

Indagini in corso per stabilire le cause dell’incidente

La Procura di Caltagirone ha aperto un’inchiesta per omicidio stradale al fine di ricostruire la dinamica dell’incidente e stabilire eventuali responsabilità. Tra le ipotesi al vaglio ci sono l’alta velocità, una distrazione o una manovra sbagliata.

Cordoglio e ricordi sui social per Marika e Rocco

La notizia della tragedia ha sconvolto la comunità di Niscemi, già colpita due anni fa dalla morte di quattro giovani in un altro drammatico incidente. In molti, tra amici e parenti, hanno voluto ricordare Marika e Rocco sui social come due ragazzi solari, pieni di sogni e con tutta la vita davanti. «Ciao cuginetto dal cuore grande, ci hai distrutti», ha scritto un familiare di Rocco. E ancora: «Non ti dimenticherò mai piccola e dolce Marikuccia. Tesoro mio riposa in pace… Buon viaggio Marikù. Ti ricorderò sempre con quel meraviglioso sorriso». Il cordoglio per una tragedia che lascia attonita l’intera Sicilia. Due vite spezzate troppo presto in una notte che Niscemi non dimenticherà.

Commenta