Dramma nell’Arma siciliana, muore Carabiniere stroncato da un malore improvviso

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Dramma nell'Arma siciliana, muore Carabiniere stroncato da un malore improvviso

Una tragica notizia colpisce l’arma dei carabinieri della Sicilia. Il Luogotenente Gerardo Cantarella, 50 anni e addetto al NOR – Aliquota operativa della Compagnia di Modica, è deceduto per un arresto cardiocircolatorio nella sua abitazione di Modica. La tragedia è avvenuta nella prima mattina di oggi. Il Carabiniere lascia la moglie e due figli, un ragazzo diciassettenne e una bambina di otto anni, entrambi studenti.

Cantarella, originario della provincia di Salerno, viveva da diversi anni a Modica e aveva studiato alla Scuola marescialli dei Carabinieri di Firenze dopo aver completato il suo percorso formativo. In seguito, era stato destinato alla Stazione di Palermo Crispi e aveva lavorato in diverse località del Palermitano e del Siracusano.
Il Luogotenente Cantarella aveva anche partecipato alla Missione di Pace ONU in Bosnia-Erzegovina nel 2002 e nel 2003 era stato trasferito come Comandante alla Stazione di San Cipirello (PA), per poi essere assegnato al Comando della Stazione di Cinisi (PA) nel 2009. Dal 2015 al 2018, aveva ricoperto l’incarico di Comandante della Stazione di Buccheri (SR) prima di essere trasferito nel 2018 alla Stazione di Noto come comandante.

Il Luogotenente Cantarella era molto apprezzato e rispettato nella sua carriera militare e, in occasione della Festa della Repubblica del 2 giugno 2022, era stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana dal Presidente Sergio Mattarella come riconoscimento per la sua dedizione e il suo servizio all’Arma e allo Stato Italiano.

Le esequie del Luogotenente Cantarella si terranno domani, 8 giugno, alle ore 15 presso il Duomo di San Giorgio a Modica.

Commenta