Blitz dei Nas in bar, supermercati e case di riposo: cibi scaduti e senza tracciabilità

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Blitz dei Nas in bar, supermercati e case di riposo: cibi scaduti e senza tracciabilità

Cibi scaduti e non idonei al consumo in bar, strutture per anziani, supermercati. I Carabinieri del Nas di Palermo hanno effettuato numerose verifiche, con la collaborazione dei Comandi territoriali dell’Arma delle province di Palermo, Agrigento e Trapani, mirate a tutelare la sicurezza degli alimenti, allo scopo di prevenire e reprimere condotte illecite, vigilando sul rispetto delle normative a protezione della salute dei cittadini.

A seguito delle attività ispettive, nel corso delle quali i militari hanno riscontrato carenze igieniche dovute alla inosservanza delle procedure di autocontrollo basate sui principi del sistema Haccp ed alla mancanza di tracciabilità degli alimenti, sono stati complessivamente sottoposti a sequestro amministrativo 1.722 chili di alimenti, destinati ai consumatori per un valore di euro 34.000 e comminate sanzioni per complessivi euro 25.532.

In particolare a Palermo presso una pasticceria-gastronomia è stata bloccata la commercializzazione di kg. 202 di prodotti dolciari dei quali non è stato possibile accertare l’origine degli ingredienti; in due ristoranti etnici della zona del centro i militari hanno sequestrato circa kg. 152 di prodotti ittici e carnei di ignota provenienza; all’interno di un supermercato del quartiere di Villa Tasca è stato riscontrato che, per circa kg. 88 di pesce ed altrettanti di prodotti cascari, non era stata attuata correttamente la tracciabilità circa la provenienza degli alimenti.

Nel territorio del comune di Santa Margherita di Belice (AG) i Carabinieri hanno sequestrato in 2 caseifici circa 900 chilogrammi di prodotti caseari destinati alla commercializzazione senza che fosse stata attuata correttamente la tracciabilità delle materie prime impiegate per la produzione.

A seguito di un accesso in una struttura per anziani di Partanna (TP) i militari del N.a.s. hanno scoperto 133 confezioni di alimenti scaduti di validità, del valore complessivo di euro 1.000, nonché che presso la stessa risultavano ospitate 2 persone in numero superiore a quelle autorizzate ed hanno comminato al responsabile sanzioni amministrative per complessivi euro 3.032, informando.le competenti Autorità.

Commenta