Una società a misura di dato. L’importanza dei Big Data per economia e politica

di Redazione Web
lettura in 3 minuti
Una società a misura di dato. L’importanza dei Big Data per economia e politica

Sono presenti in rete e a volte nascosti, li inseriamo noi o vengono carpiti e catturati per vie secondarie, possono essere big oppure personal, sono ovunque e la loro importanza è sempre più forte. Stiamo parlando dei dati, per alcuni solo un semplice numero, una statistica, un dettaglio. Ma per molti altri sono invece il petrolio del nuovo millennio. Il ruolo dei dati è infatti centrale in diversi settori e grazie ad essi è cambiato il modo in cui si prendono decisioni.

“Il caso più eclatante è quello del gaming– fanno notare dalla redazione di ItalCasino.net – in cui i dati vengono usati per migliorare l’esperienza di gioco degli utenti, offrendo contenuti personalizzati, vicini alle esigenze dei giocatori oppure aumentando gli standard di sicurezza”. In che modo i dati riescono a fare tutto questo? Le piattaforme di gioco online hanno sperimentato tecniche di machine learning e di lettura dei dati che consentono di capire quali sono gli interessi principali di un utente, fornendo così giochi, slot e titoli a lui più congeniali. Stessa cosa vale per la sicurezza: “L’Intelligenza Artificiale è in grado, infatti, di capire in che modo un utente sta giocando – precisano – limitando i comportamenti dannosi e segnalando quando iniziano a farsi presenti”.

Un uso dei dati che è molto simile a quello che avviene nel marketing. Nelle decisioni delle aziende e nello sviluppo di un progetto, infatti, l’analisi dei big data consente di monitorare il tempo presente ma anche di modificare e ottimizzare il futuro. Merito di un’operazione che si chiama CRO, un acronimo che sta per Conversion Rate Optimization, ovvero l’ottimizzazione delle conversioni del proprio target. Come? Compilando un form di contatti, facendo scaricare un catalogo, acquistando un prodotto. “Grazie a dati di questo tipo – ci spiegano ancora da ItalCasino.net – gli esperti di marketing sono in grado di capire come un utente naviga in un sito, quali pagine frequenta, quanto scrolla, quanto tempo passa online e in che modo”.

Non solo marketing e tempo libero, i dati sono fondamentali anche nella politica, in un duplice aspetto, decisionale e operativo. Il primo è quello relativo alla campagna elettorale, ai programmi, ai temi caldi: tramite l’uso dei dati infatti è possibile capire quali sono gli argomenti da trattare, quali le misure su cui puntare, quale la fascia di popolazione che merita un focus. E infine c’è quello operativo, della cosiddetta politica data-driven: studiare le esigenze del presente della popolazione per mettere in campo azioni pratiche per contrastare problemi e offrire soluzioni. Per un Welfare a misura di dato e quindi a misura di cittadino.

Commenta