Lite per apprezzamento culmina nel sangue, un uomo gravissimo a Palermo

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Lite per apprezzamento culmina nel sangue, un uomo gravissimo a Palermo

Un scontro violento avvenuto a Palermo si è concluso con un episodio di tentato omicidio. Un uomo ora è in condizioni critiche. Pare che la lite sia nata per un commento che uno dei due uomini ha fatto riguardo ad un parente dell’altro, nella zona dei Cantieri Navali, precisamente in via Roggero Loria. La discussione è presto degenerata, fino a quando uno dei vicini ha estratto un grosso coltello, probabilmente preso in casa, e ha attaccato brutalmente l’altro uomo, colpendolo con quattro profonde stoccate allo stomaco.

La vittima, un uomo di 50 anni, è stata immediatamente trasferita all’ospedale Villa Sofia con gravi ferite subite alle parti vitali. I medici lo hanno operato d’urgenza. L’uomo responsabile degli attacchi è stato fermato dagli agenti della polizia di Stato.

I due vicini, tra i quali non correva già buon sangue, avevano da tempo una disputa aperta. Dopo lo scambio di parole, la situazione è degenerata rapidamente, causando l’attacco del vicino aggressivo col coltello. Gli agenti hanno iniziato subito le ricerche del sospetto, poiché stava cercando di allontanarsi dalla zona insieme alla moglie e alla figlia.

L’aggressore, un uomo di 52 anni, è stato portato negli uffici di polizia per l’interrogatorio, mentre la vittima è stata considerata in fin di vita dagli operatori sanitari. Una volta ricostruito un quadro più chiaro degli avvenimenti, la procura deciderà se emettere una sentenza nei confronti dell’uomo, che ora rischia un’accusa per tentato omicidio.

Commenta