Lutto nel cinema: è morto l’attore Ray Stevenson

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Lutto nel cinema: è morto l’attore Ray Stevenson

L’attore britannico Ray Stevenson è deceduto all’età di 58 anni presso l’ospedale Rizzoli di Ischia, dove era ricoverato da alcuni giorni. Stevenson si trovava sull’isola per girare il film “Cassino a Ischia”, diretto da Frank Ciota. L’attore ha accusato un malore che ha reso necessario il ricovero.

Le sue condizioni, già molto gravi, si sono poi aggravate fino a portare al decesso.
Nato nel 1964, Ray Stevenson ha recitato in molti film, diventando famoso per aver interpretato l’antieroe dei fumetti Frank Castle in “Punisher – Zona di guerra”. Ha vestito i panni di Volstagg nei film della saga “Thor”, diretti da Kenneth Branagh, ed è stato Porthos ne “I tre moschettieri”. Ha recitato anche nel film distopico “Divergent” e nel sequel “Insurgent”.

Stevenson era noto soprattutto per il ruolo di Tito Pullo nella serie “Roma”, prodotta da Bbc e Hbo. Dal 2005 era legato all’antropologa italiana Elisabetta Caraccia, conosciuta sul set della serie, con cui ha avuto tre figli: Sebastiano Derek (2007), Leonardo George (2011) e Lodovico (2013).

La morte dell’attore Ray Stevenson priva il cinema di un volto noto e apprezzato del grande e piccolo schermo. Le condoglianze degli operatori del cinema e dei fan di tutto il mondo giungono ai familiari e agli amici in questo triste momento.

Commenta