Infilano cane in sacco e lo gettano da alcuni metri, due donne denunciata a Monreale

di Redazione Web
lettura in 2 minuti

Due donne sono state denunciate a Monreale, in provincia di Palermo, dopo che le immagini di videosorveglianza li hanno colte in flagrante mentre abbandonavano un cane in un fossato, dopo averlo nascosto dentro un sacco. Il povero animale è stato poi soccorso appena in tempo da alcuni attivisti animalisti.

Secondo quanto ricostruito, le donne avrebbero infilato il cane all’interno di una custodia da sposa, prima di lanciarla, insieme all’animale, dentro un canale di scolo. Il gesto però non è passato inosservato ed è stato ripreso da alcune telecamere di videosorveglianza, che hanno consentito di risalire alla loro identità e alla targa del veicolo. A intervenire sul posto sono stati gli agenti della polizia municipale di Monreale, agli ordini del comandante Luigi Marulli.

Il cane è stato portato d’urgenza in una clinica veterinaria di Palermo, dove i medici hanno riscontrato una frattura allo sterno e altri segni di maltrattamenti pregressi. L’associazione “Stop Animal Crimes Italia”, che ha soccorso l’animale, ha annunciato la deposizione di una querela per maltrattamento, abbandono contro le autrici del gesto.

Gli attivisti chiedono provvedimenti più severi contro questo genere di reati, lamentando la troppa indulgenza delle attuali leggi. “Con le pene attuali gesti così gravi non pagano – denuncia l’associazione -. Le pene previste dalle leggi italiane per i reati contestati prevedono sanzioni e misure troppo labili rispetto alla gravità della condotta. Un gesto disumano come questo dovrebbe prevedere l’arresto immediato e la detenzione in carcere”.

Commenta