Tragedia in un’azienda di Palermo, giovane operaio muore schiacciato da autocompattatore:

di Redazione Web
lettura in 1 minuti
Ambulanza 118 ® direttasicilia.it

Un operaio di 47 anni, Mohamed Boujdouni, originario del Marocco, è morto oggi in un incidente sul lavoro avvenuto nella sede dell’impresa per cui lavorava, in via Ingham a Brancaccio. L’uomo stava per iniziare a lavorare su un autocompattatore quando, per cause ancora da accertare, è rimasto incastrato nel mezzo.

I colleghi, alcuni dei quali si trovavano in ufficio, hanno sentito le urla dell’uomo, forse coperte dal rumore di alcuni macchinari, e hanno provato a soccorrerlo. Dopo l’allarme lanciato al 112, sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno liberato l’operaio e lo hanno affidato ai sanitari del 118. Nonostante i tentativi di rianimazione, per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Brancaccio con il medico legale per eseguire l’ispezione cadaverica. Successivamente gli specialisti dello Spresal dell’Asp effettueranno ulteriori accertamenti per chiarire la posizione lavorativa della vittima e verificare che fossero stati utilizzati tutti i dispositivi di sicurezza e rispettati i protocolli per prevenire incidenti sul lavoro e morti bianche.

Si tratta dell’ennesima tragedia sul lavoro che colpisce la nostra regione.

Commenta