Tragedia nel Palermitano: muore a 37 anni Laura Daidone, mamma di due bambini

Il sindaco: “Una tragedia che ha colpito l’intera comunità. Spero si faccia presto luce su quanto accaduto"

Indagano i carabinieri sulla morte di Laura Daidone, 37 anni, deceduta all’ospedale Giglio di Cefalù, dove era ricoverata da 15 giorni dopo un intervento chirurgico all’intestino. I funerali, previsti per oggi alle 16 nella chiesa di San Francesco di Paola a Castellana Sicula, sono stati rinviati dopo la denuncia dei familiari. La salma è stata portata al Policlinico di Palermo per l’autopsia disposta dalla Procura di Termini Imerese, che ha posto il corpo sotto sequestro.

Laura Daidone lascia il marito Pippo Lo Verde e due figli di 5 e 2 anni. “So che da lassù veglierai su questi due gioielli che mi hai regalato. Fai buon viaggio, amore mio”, ha scritto il marito su Facebook. Il sindaco di Castellana Sicula, Franco Calderaro, esprime solidarietà alla famiglia: “Una tragedia che ha colpito l’intera comunità. Spero si faccia presto luce su quanto accaduto. Ci attiveremo per sostenere i bambini”.

A Castellana Sicula sono state annullate le manifestazioni di domenica e lunedì in segno di lutto. “La nostra comunità è stata colpita da quattro morti, tra cui una giovane mamma. Abbiamo sospeso le iniziative pubbliche, ma prosegue il programma religioso”, scrive la Confraternita San Giuseppe.

L’intera regione si stringe attorno ai familiari di Laura Daidone, strappata troppo presto all’affetto dei suoi cari. Si attendono ora gli esiti dell’autopsia e le indagini dei carabinieri per fare luce sulle cause del decesso della giovane donna.

“Le condizioni cliniche purtroppo erano troppo critiche e complesse e i nostri medici hanno fatto tutto il possibile. Ci dispiace tantissimo e siamo vicini e solidali alla famiglia nel dolore”. Lo dice la fondazione Giglio.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale