Biagio Conte: una via di Palermo in suo onore

di Redazione Web
lettura in 3 minuti
Biagio Conte: una via di Palermo in suo onore

Palermo non dimentica Biagio Conte e il suo nome vivrà in una via di Palermo. Palermo celebra la figura di Biagio Conte, missionario laico e fondatore della Missione Speranza e Carità, dedicandogli un tratto di strada simbolico, nel cuore della città.

La dedica di una via al missionario laico

A soli quattro mesi dalla sua scomparsa, Biagio Conte viene onorato dalla città di Palermo con la dedica di un tratto di via Tiro a Segno, tra via Archirafi e il corso dei Mille. Quest’area, che abbraccia la Missione Speranza e Carità, è stata scelta per il profondo legame che Biagio Conte aveva con essa, essendo stato il luogo in cui ha dedicato gran parte della sua vita a soccorrere i meno fortunati.

Un tributo sentito dalla popolazione

L’amministrazione di Palermo, guidata dal sindaco Roberto Lagalla, ha interpretato il sentimento di ammirazione e devozione dei cittadini nei confronti di Biagio Conte, che è rimasto costantemente presente nei loro cuori e nelle opere di carità che ha contribuito a fondare e a far crescere. La sua scomparsa, avvenuta a causa di un tumore, è stata seguita da un’ondata di affetto e partecipazione, con un fiume di gente che ha reso omaggio alla salma esposta nella camera ardente.

La Missione Speranza e Carità di via Archirafi a Palermo

Fondata da Biagio Conte, la Missione Speranza e Carità è diventata un punto di riferimento per migliaia di persone bisognose, emarginate e senza casa, offrendo loro conforto e assistenza. Situata in via Archirafi, la Missione è un esempio tangibile dell’impegno di Biagio Conte nel portare aiuto a chi ne aveva più bisogno, dimostrando la sua dedizione e generosità.

Biagio Conte fra i giovani

Biagio Conte è stato un esempio e un ispiratore per le nuove generazioni, mostrando loro come sia possibile fare la differenza nella vita delle persone attraverso la solidarietà e l’impegno sociale. La dedica della via a Palermo è un tributo alla sua figura e al suo impegno, che continuerà a vivere nel cuore dei cittadini e nelle opere di carità che ha fondato.

Commenta