Fuoco in casa: siciliano muore carbonizzato

di Redazione Web
lettura in 1 minuti
Fuoco in casa: siciliano muore carbonizzato

Un uomo di 94 anni è morto nel tardo pomeriggio di oggi nella sua abitazione a Trappitello, frazione di Taormina, distrutta da un violento incendio. A fare la tragica scoperta sono stati i vigili del fuoco di Letojanni, intervenuti per spegnere le fiamme. Poco chiare ancora le cause all’origine del rogo.

L’anziano è stato ritrovato privo di vita dai pompieri, che stanno ancora operando sul posto per mettere in sicurezza la zona. Sono intervenute anche un’ambulanza del 118 e i carabinieri, che stanno indagando sull’accaduto.

Si tratta del secondo incendio divampato in Sicilia nel pomeriggio di oggi. A Monreale, in provincia di Palermo, due anziani sono rimasti intossicati e ustionati in un rogo scoppiato nella loro cucina. I vigili del fuoco, con l’aiuto di 118 e carabinieri, hanno salvato la coppia, ricoverata in ospedale ma fuori pericolo. L’appartamento è stato completamente distrutto dalle fiamme.

Una giornata tragica, dunque, segnata da due gravi incendi che hanno causato una vittima e due feriti in Sicilia. Le autorità sono al lavoro per fare luce sulle dinamiche dei roghi e accertare eventuali responsabilità.

Commenta