Disinfettante al posto dell’acqua santa, neonata siciliana in ospedale

di Redazione Web
lettura in 1 minuti

Una bambina di otto mesi è stata battezzata con del disinfettante per ambienti invece che con l’acqua santa. È avvenuto in una chiesa di un comune tirrenico alle porte di Messina.

Secondo quanto ricostruito, il parroco ultra-novantenne stava per versare il liquido sulla testa della bambina quando è stato dato l’allarme dal padrino che, tenendo la piccola in braccio, ha avvertito un bruciore alla mano. Nonostante il colpo dato alla conchiglia battesimale, alcune gocce sono comunque arrivate sulla testa della bambina.

Dopo la corsa al Policlinico di Messina, la bambina è stata per fortuna dimessa senza gravi conseguenze. In seguito al l’accaduto i parenti si sono rivolti ai carabinieri di Villafranca per fare chiarezza sulla vicenda, ma alla fine hanno deciso di non sporgere denuncia nei confronti dell’anziano sacerdote.

Commenta