Palermo, mangia marijuana, neonato di 18 mesi ricoverato in ospedale

di Redazione Web
lettura in 1 minuti
Palermo, mangia marijuana, neonato di 18 mesi ricoverato in ospedale

Il reparto di neuropsichiatria infantile dell’Ospedale dei Bambini di Palermo sta assistendo un neonato di 18 mesi che è stato portato dai genitori all’ospedale perché non si svegliava. Gli esami di sangue e delle urine hanno confermato che il bambino era positivo alla cannabis.

La famiglia del neonato, che vive in periferia a Palermo, sostiene che il bambino abbia assunto lo stupefacente accidentalmente in casa. In seguito, i medici hanno avvisato le forze dell’ordine, la procura per i minorenni e gli assistenti sociali per avviare verifiche sulle condizioni in cui vive il bambino.

La direttrice medica di presidio Desirè Farinella sottolinea che il fenomeno sociale dell’intossicazione da cannabis nei bambini sta crescendo e l’ospedale sta mantenendo alta l’attenzione su queste situazioni. Farinella fa appello ai genitori per informarli che anche l’assunzione accidentale di minime quantità di stupefacenti nei bambini è estremamente pericolosa e in alcuni casi può richiedere cure in terapia intensiva.

Questo caso arriva solo una settimana dopo che i medici del pronto soccorso pediatrico dell’Ospedale Di Cristina di Palermo hanno salvato una bambina che aveva subito un’intossicazione da cannabis.

Commenta