Allarme a Monreale, batteri coliformi ed escherichia coli nell’acqua del rubinetto

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Allarme a Monreale, batteri coliformi ed escherichia coli nell'acqua del rubinetto

Allarme a Monreale per la presenza di batteri nell’acqua dai rubinetti, il sindaco ne vieta l’uso per fini alimentari.

L’acqua dai rubinetti è inquinata di batteri coliformi ed escherichia coli, quanto basta per vietarne l’uso per fini alimentari dal sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono che ha firmato un’ordinanza.

Per evitare rischi e tutelare la salute pubblica dei cittadini, il primo cittadino ha deciso di firmare il provvedimento per vietare, in via precauzionale, l’uso per fini alimentari dell’acqua proveniente dalla rete idrica comunale servita dal serbatoio Croce ed in particolare nel punto di prelievo di via Della Repubblica. Il problema riguarda soprattutto le seguenti strade: via Venero e traverse; corso Pietro Novelli, da via Garibaldi a serbatoio Croce; via Della Repubblica e traverse; zone a valle della via Venero e della via Della Repubblica; via Aldo Moro e traverse; via Mulini e traverse. La presenza di batteri nell’acqua riguarda anche la frazione di Aquino; via Strada Ferrata fino all’incrocio con via Santa Liberata e traverse.

L’ordinanza ha fatto seguito alla nota dell’Asp con cui viene segnalata la presenza di batteri eschericchia coli e coliformi nella rete idrica comunale servita dal serbatoio Croce.

“Pertanto – spiegano dal Comune – a tutti gli abitanti, a tutti i gestori di servizi aperti al pubblico e agli enti della pubblica amministrazione e alle scuole si ordina di astenersi dall’uso dell’acqua distribuita dalla rete”. Nel frattempo sono state avviati gli interventi di sanificazione delle reti.

Commenta