Francesca travolta e uccisa da auto che non si è fermata, dolore in Sicilia

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Francesca travolta e uccisa da auto che non si è fermata, dolore in Sicilia

Travolta da un’auto che non si fermata per prestare soccorso. Così è morta Francesca Parisi, 58 anni. Un dramma che si è consumato nella serata di ieri lungo la via Nazionale di Giammoro, frazione di Pace del Mela in provincia di Messina.

Francesca Parisi, originaria di Condrò, è stata investita dall’auto pirata mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali. La donna è stata travolta da una Ford Fiesta, uno schianto tremendo che le ha procurato ferite gravissime che non le hanno dato scampo. L’auto non si è fermata, anzi, ha proseguito la propria marcia. Quando i soccorritori sono arrivati sul posto, hanno tentato di rianimare la donna, ma purtroppo è arrivata al pronto soccorso di Milazzo priva di vita a causa del trauma cranico riportato nell’incidente.

Le indagini successive dei carabinieri della compagnia di Milazzo hanno permesso d’identificare la persona alla guida dell’auto. Si tratterebbe di un uomo di oltre 40 anni, non si è fermato dopo l’incidente, ma è stato individuato poco dopo e fermato dai carabinieri. Sono state effettuate anche analisi tossicologiche per valutare le sue condizioni al momento dell’incidente.

Francesca Parisi era sposata con un agente della polizia municipale di Santa Lucia del Mela e lavorava in un’agenzia di vigilanza a Giammoro. La sua morte ha suscitato messaggi di cordoglio e dolore sui social, tra cui quello del sindaco di Santa Lucia del Mela, Matteo Sciotto, che ha espresso il suo vicinanza all’agente di polizia municipale e alla famiglia di Francesca. Tanti i messaggi di cordoglio e dolore sui social e fra questi anche quello del sindaco di Santa Lucia del Mela Matteo Sciotto. «Mi è appena giunta una bruttissima notizia – ha scritto sulla sua pagina Facebook –. Sono vicino al nostro vigile urbano Stefano Barbera per la morte prematura e violenta della moglie Francesca Parisi, vittima di un’auto pirata».

Commenta