Detenuto ha infarto e si accascia, agente di polizia gli salva la vita

Un agente di polizia penitenziaria ha salvato la vita al detenuto che si era accasciato per un infarto

Provvidenziale intervento di un agente di polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Trapani. L’uomo ha salvato la vita ad un detenuto di 49 anni colto da un infarto.

Verso le 3 della notte scorsa, durante un giro di ispezione, la guardia carceraria ha notato che il recluso accusava un grave malore al punto da non riuscire a chiedere soccorso. Compresa la gravità della situazione ha fatto aprire la cella e ha portato in braccio il detenuto direttamente in infermeria. Il medico ha chiesto l’intervento del 118 e il trasferimento immediato in ospedale dove sono riusciti a stabilizzare il paziente.

«Siamo orgogliosi di questa polizia penitenziaria – dice il segretario nazionale Consipe Francesco Davide Scaduto – abbiamo chiesto alla Direzione dell’istituto penitenziario trapanese di proporre ricompensa per il personale interessato che ha svolto in modo encomiabile il proprio mandato istituzionale».

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale