Bufera sull’Etna, in 8 salvati dal Soccorso Alpino: 3 erano bambini

Messo in salvo un gruppo di persone che a causa della forte bufera di vento e neve che da ieri sera si è abbattuta sull’Etna si era perso

Otto persone, tra cui 3 minori, rimaste isolate sull’Etna, nella frazione di Tarderia, nel comune di Pedara (CT) sono state salvate dai militari della Stazione Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi.

Alle ore 14,30 circa, dalla Sala Operativa dei Vigili del Fuoco giungeva al servizio “117” della Sala Operativa della Guardia di Finanza di Catania una chiamata di soccorso originata da un gruppo di persone che a causa della forte bufera di vento e neve che da ieri sera si è abbattuta sull’Etna, erano rimaste isolate nelle loro case, prive, tra l’altro, di energia elettrica.

Prontamente una pattuglia del S.A.G.F. di Nicolosi, unitamente a un’unità operativa dei VV.FF. si recava sul posto anche grazie all’ausilio dei mezzi cingolati della Protezione Civile. Non senza difficoltà, a causa dell’imperversare della bufera, i soccorritori riuscivano a portare i malcapitati sui mezzi di soccorso per giungere sino a Pedara per il successivo ricollocamento in strutture idonee dove trascorrere al caldo la notte.

La Guardia di Finanza è sempre in prima linea, vicino a chi ha bisogno, per fornire il proprio aiuto nelle operazioni di soccorso e nelle situazioni critiche nelle quali è chiamata ad intervenire, anche grazie al supporto tecnico del personale del S.A.G.F.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale