Palermitano disperato per debiti si vuole buttare dal ponte, i Carabinieri: “Ci siamo noi, ti aiutiamo”

di Redazione Web
lettura in 1 minuti
Palermitano disperato per debiti si vuole buttare dal ponte, i Carabinieri: "Ci siamo noi, ti aiutiamo"

“Aspetta, aspetta un attimo. Fermo, si risolve tutto. Ci siamo qui noi e ti aiutiamo per qualsiasi cosa”. Sono le parole dei carabinieri di Palermo che hanno salvato la vita a un uomo. Gli uomini dell’Arma sono arrivati in tempo per scongiurare il tentativo di suicidio e la tragedia. L’uomo era disperato.

Aveva superato un cancello e si trovava sulla ringhiera del ponte Corleone, a pochi passi da uno storico bar Baby Luna, quando è stato bloccato e poi rasserenato. “Non ce la faccio più, ho debiti di gioco”, ha confessato l’uomo in lacrime. I Carabinieri lo hanno tranquillizzato, “Ci siamo noi ad aiutarti”.

Commenta