A Bagheria la presunta ex amante di Matteo Messina Denaro, perquisizioni del Ros

di Redazione Web
lettura in 1 minuti
A Bagheria la presunta ex amante di Matteo Messina Denaro, perquisizioni del Ros
Arresto Matteo Messina Denaro i carabinieri del Ros davanti alla clinica Maddalena dove è stato catturato il super latitante Palermo 16 gennaio 2023. ANSA / IGOR PETYX

A Bagheria i Carabinieri del ROS stanno perquisendo la casa di Maria Mesi e del fratello Francesco in un’operazione volta a raccogliere prove per una vecchia indagine che li vede coinvolti nella latitanza del boss della mafia Matteo Messina Denaro.

Maria Mesi è stata arrestata nel 2000 e successivamente condannata per favoreggiamento aggravato alla mafia, anche se la Cassazione ha successivamente annullato l’aggravante sostenendo che il suo rapporto sentimentale con Messina Denaro escludesse una sua partecipazione attiva alla criminalità organizzata.
Francesco Mesi, dal canto suo, ha patteggiato una pena in una vecchia indagine per favoreggiamento.

Durante la perquisizione, gli investigatori hanno trovato diverse lettere d’amore scambiate tra la Mesi e il boss della mafia. Queste prove potrebbero essere utilizzate per rafforzare le accuse nei loro confronti. Al momento non sono stati diffusi ulteriori dettagli sull’operazione, ma si attendono sviluppi futuri sulla vicenda.

Commenta