Laureati e diplomati, un esercito di 11 mila aspiranti netturbini a Palermo

di Redazione Web
lettura in 2 minuti

L’Amministratore Unico della Società Risorse Ambiente Palermo (RAP) S.p.A., ha reso noto che è stato prorogato al 28/02/2023 il termine per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione pubblica per Titoli e prova d’idoneità per la copertura di 306 posti di Operaio da assumere a tempo indeterminato presso la Risorse Ambiente Palermo. Tantissime le richieste di partecipazione al concorso che con la proroga sono destinate a salire ancora di più. In tanti ci vogliono provare a “conquistare” l’ambito posto fisso come operatore ecologico, o meglio, il netturbino.

Motivo della proroga: Richiesta dell’ufficio provinciale del Lavoro

Il Centro per l’impiego è stato letteralmente subissato dalle pratiche di potenziali candidati che hanno fatto richiesta della Scheda anagrafico professionale (Sap), necessaria per iscriversi al concorso. Così la Rap ha fatto slittare i termini per le istanze dal 27 gennaio al 28 febbraio per dare “parità di partecipazione a tutti ed anche per ragioni di ordine pubblico”. Resta inteso che, fa sapere l’azienda, “i titoli previsti dal bando devono comunque essere posseduti alla data del 27 gennaio 2023”. Ad oggi, numeri alla mano, sono circa 11 mila i candidati al concorso per operai alla Rap. Tra chi ambisce al posto di netturbino ci sarebbero anche diversi laureati e diplomati.

Il concorso per autisti ha visto la partecipazione di 1.390 candidati

Lunedì scorso, al San Paolo Palace di via Messina Marine, si è tenuta la prova preselettiva per il concorso di autisti. Dei 1.964 ammessi al quiz, 1.390 candidati hanno effettivamente partecipato. La graduatoria dei 206 candidati ammessi alla prova orale e pratica è stata pubblicata sul sito della Rap. L’assunzione dei 46 autisti selezionati è prevista entro marzo o aprile.

Commenta