Dai monti di Monreale alla Tv nazionale, i monaci di San Martino tornano su Food Network

In "Le Ricette del Convento" su Food Network, lo spettatore si diverte a seguire le avventure culinarie dei protagonisti, don Salvatore, don Anselmo e don Riccardo

Ritorna su Food Network “Le Ricette del Convento”, un programma divertente e interessante in cui i monaci benedettini dell’abbazia di San Martino delle Scale, a Monreale, condividono le loro ricette tradizionali, storie e curiosità. In “Le Ricette del Convento” su Food Network, lo spettatore si diverte a seguire le avventure culinarie dei protagonisti, don Salvatore, don Anselmo e don Riccardo.

Don Salvatore, il cuoco esperto, utilizzerà le preziose ricette conservate nella biblioteca dell’abbazia per preparare deliziose pietanze in perfetto stile tradizionale. Don Anselmo, il più anziano e saggio della comunità, sarà al suo fianco in cucina, condividendo aneddoti e curiosità interessanti sulla storia e la religione. E non dimentichiamo don Riccardo, con la sua bellissima voce, che ci delizierà con i suoi cori religiosi e la sua esperienza come assaggiatore ufficiale.

L’appuntamento con don Anselmo, don Salvatore e don Riccardo nei nuovi episodi, con tante nuove proposte culinarie, a partire da sabato 21 gennaio alle ore 18.15 su Foodnetwork canale 33 del digitale terrestre.

I monaci dell’abbazia di San Martino delle Scale vivono una vita piena di ritmi e routine quotidiani, che iniziano alle 6:30 del mattino con la lettura e la preghiera in coro, seguita da una prima colazione e un momento di meditazione personale. Alle 9:00 ci si ritrova nuovamente in coro per una breve preghiera e poi ognuno dedica il proprio tempo ai compiti assegnati. Il motto della tradizione benedettina, “Ora et labora” (prega e lavora) riflette perfettamente questa routine equilibrata di preghiera e lavoro.

Don Anselmo è un monaco anziano e saggio della comunità, originario di Alcamo (Trapani) e che è entrato in monastero nel 1956 all’età di 12 anni. Durante il giorno insegna Morale alla Facoltà Teologica di Sicilia, mentre in casa si occupa del refettorio e aiuta in cucina. Don Riccardo, il più giovane della comunità, è cresciuto nei dintorni di Monreale (Palermo) e ha deciso di entrare nel monastero nel 2016 all’età di 19 anni, dopo aver concluso il secondo anno di teologia. Oltre ad assaggiare le deliziose pietanze preparate da don Salvatore, si occupa anche della manutenzione della casa, dell’accoglienza dei gruppi e degli ospiti della foresteria, e di cantare e suonare l’organo durante la liturgia. Infine, don Salvatore è originario di Belpasso (Ct) e proviene dal monastero di Nicolosi. Anche lui è entrato nel 2016 all’età di 29 anni e, come don Riccardo, ha completato il secondo anno di teologia. Si dedica al giardinaggio, aiuta in cucina quando necessario e gestisce anche la bottega monastica all’ingresso dell’Abbazia, dove è possibile acquistare prodotti monastici e specialmente le birre monastiche di produzione propria.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale