Un vaccino contro il cancro al pancreas, speranze da progetto al Policlinico di Palermo

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Un vaccino contro il cancro al pancreas, speranze da progetto al Policlinico di Palermo

Il Policlinico di Palermo collaborerà con l’ospedale Molinette di Torino in un progetto finanziato con 950.000 euro dal PNRR per la creazione di un vaccino a DNA di seconda generazione per la cura del tumore del pancreas. Il progetto, coordinato dal prof. Francesco Novelli dell’ospedale Molinette e sviluppato con il supporto della Fondazione Ricerca Molinette Onlus, sarà condotto in collaborazione con l’Unità del Policlinico P. Giaccone di Palermo, guidata dalla Professore Associato di Immunologia Università di Palermo Serena Meraviglia.

Lo scopo è quello di completare gli studi preclinici, di tossicità e bio-distribuzione e di raccogliere le informazioni necessarie per ottenere l’autorizzazione dell’Agenzia Italiana del Farmaco per la sperimentazione clinica del vaccino anti-alfa-enolasi di seconda generazione (ENO3PEP).

Il laboratorio del prof. Novelli studia da anni la relazione tra il sistema immunitario e il tumore pancreatico, uno dei tumori più aggressivi e letali, e ha sviluppato un vaccino a DNA di prima generazione per stimolare una risposta anticorpale e l’attivazione di linfociti T anti-tumore.

Il vaccino di seconda generazione ENO3PEP è stato sviluppato per aumentare l’efficacia terapeutica e si è dimostrato più potente nel bloccare la progressione del tumore e nello scatenare una risposta immunitaria anti-tumore nei modelli animali.

Il team del prof. Novelli ha creato un nuovo vaccino a DNA per la cura del tumore del pancreas, selezionando solo alcune sequenze dell’alfa-enolasi in grado di stimolare una risposta anti-tumore più forte e duratura. Questo vaccino di seconda generazione, chiamato ENO3PEP, si è dimostrato più efficace e potente rispetto al vaccino di prima generazione nei modelli animali, in grado di fermare la progressione del tumore e di attivare una risposta immunitaria anti-tumore.

Commenta