Fratel Biagio Conte è grave, la Sicilia si strige attorno al missionario

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Fratel Biagio Conte è grave, la Sicilia si strige attorno al missionario

È unanime la preghiera per il frate laico palermitano Biagio Conte dopo che ieri è stata data la notizia che le sue condizioni di salute si sarebbero aggravate ulteriormente. Il missionario, che a Palermo gestisce la missione Speranza e Carità, dando aiuto a decine d’indigenti, sta lottando contro un brutto male al colon.

Nonostante le cure avviate ormai da tante settimane e i cicli di chemioterapia le sue condizioni non sono ancora migliorate, anzi, sarebbero peggiorate negli ultimi giorni tanto che la chiesa palermitana si è messa in allarme e ha iniziato a pregare per le sorti di Biagio Conte.

Adesso arriva anche la preghiera del sindaco di Palermo che ha voluto mostrare la propria vicinanza al missionario della sua durissima battaglia contro il cancro. «In queste ultime ore sono costantemente aggiornato sulle condizioni di fratel Biagio Conte. La mia vicinanza e il mio incoraggiamento nei suoi confronti sono quelli di un’intera città che si stringe attorno al missionario laico in questa dura battaglia». Lo dichiara il sindaco, Roberto Lagalla.

Era stato proprio il missionario laico, che a Palermo gestisce le diverse comunità della “Missione Speranza e Carità”, a comunicare la sua battaglia contro il male chiedendo di pregare per lui. Il suo l’ultimo messaggio proprio a ridosso del Natale: Biagio Conte ha chiesto aiuto per il pagamento delle bollette di gas e luce che erano lievitate nella missione a causa dei rincari energetici. In questo momento chi è vicino a fratel Biagio chiede “preghiere e attenzione per gli ospiti della Missione; la Chiesa di Palermo prega per lui”.

Commenta