statistiche accessi

Incidenti gravi da Altofonte a Belmonte, “Qui ci scappa il morto”, protesta dei sindaci

I sindaci dei comuni di Altofonte, Belmonte Mezzagno, Piana degli Albanesi e Santa Cristina Gela protestano a causa delle condizioni delle strade pietose, che causano spesso incidenti stradali anche dalle conseguenze serie, come quelli avvenuti pochi giorni fa. I sindaci chiedono l’intervento da parte della Città Metropolitana di Palermo “a garanzia della incolumità dei cittadini e di chiunque percorra le strade provinciali”.

I sindaci segnalano “l’incresciosa ed emergenziale situazione di rischio per l’incolumità” dei cittadini e di chiunque percorra la SP 5 – S.P5 bis – Intercomunale 18, a causa dei gravi incidenti avvenuti in questo periodo, anche mortali. I sindaci denunciano strade con asfalto vetusto e liscio, deformato con avvallamenti e cedimenti vari, inesistente manutenzione e segnalazione dei pericoli oltre alla pericolosità dei guardrail.

Si tratta di strade che sono percorse quotidianamente e a ogni ora del giorno e della notte da migliaia di automobilisti, motociclisti, ciclisti, pullman di linea e mezzi pesanti che, da Altofonte, Belmonte Mezzagno, Piana degli Albanesi e Santa Cristina Gela devono raggiungere Palermo e provincia o che fanno ritorno nel proprio comune.

Soltanto negli ultimi tre giorni si sono purtroppo verificati due incidenti stradali che hanno visto coinvolte diverse persone ferite. I sindaci vogliono scongiurare che possano ripetersi altri gravi sinistri. “Reputiamo improrogabile – scrivono al sindaco metropolitano Roberto Lagalla – il vostro immediato e doveroso intervento al fine di mettere in sicurezza le strade in oggetto attraverso lavori urgenti di messa in sicurezza della SP5, SP5 bis – Intercomunale 18, per scongiurare ulteriori rischi di perdita di vite umane e danni materiali”.

Rispondi