statistiche accessi

La siciliana Suor Cristina lascia la vita consacrata, “Ora spazio alla musica”

A Verissimo Suor Cristina, la suora siciliana delle Orsoline della Sacra Famiglia che nel 2014 aveva vinto il talent show The Voice Of Italy e che ha deciso di intraprendere un nuovo percorso di vita, lasciando la vita consacrata e continuando a pensare solo alla musica. Ora è Cristina Scuccia.

«Se mi volto indietro guardo il mio percorso con un profondo senso di gratitudine – afferma Cristina Scuccia -. Il cambiamento è un segno di evoluzione ma fa sempre paura perché è più facile ancorarsi alle proprie certezze piuttosto che rimettersi in discussione. Esiste un giusto o sbagliato? Credo che con coraggio si debba soltanto ascoltare il proprio cuore».

Cristina Scuccia

La suora con la voce più famosa d’Italia ha raccontato oggi, per la prima volta, in studio a Verissimo, programma in onda su Canale 5 condotto da Silvia Toffanin, che non intende abbandonare il suo cammino di fede e che è grata per tutto ciò che ha vissuto fino ad ora.

Nata nel 1988 a Vittoria (Ragusa) e cresciuta a Comiso (Ragusa), ha emozionato e sbalordito il pubblico fin dall’audizione per il talent show The Voice of Italy presentando la cover di «No One» di Alicia Keys e ottenendo con il video dell’esibizione più di 90 milioni di visualizzazioni su YouTube in una settimana. Nel corso dell’edizione del talent show di Rai 2 che l’ha vista trionfare, ha duettato con artisti del calibro di Ricky Martin e Kylie Minogue. Poi ha partecipato anche a “Ballando con le stelle”. Nel 2019 invece aveva fatto professione dei voti perpetui nella diocesi di Milano, dove ha vissuto negli ultimi 10 anni in una piccola comunità religiosa insieme a suor Agata e suor Carmela.

Dopo un’infanzia legata ai valori cristiani e alla vita parrocchiale, durante l’adolescenza la giovane si allontanò dalla fede dopo aver subito pesanti dolori in famiglia. Si dedicò quindi alla sua grande passione: il canto. Partecipando poi ai provini per un musical, organizzato dalle Suore Orsoline della Sacra Famiglia, Cristina, spinta dalla madre, ebbe un ruolo da protagonista: una suora coraggiosa, rientrando nella vita comunitaria e avvicinandosi di nuovo a Dio. Dopo il noviziato in Brasile capì che il canto era un dono per avvicinarsi alle persone.

Rispondi