Biagio Conte lotta contro il cancro, prega per la pace e attacca la Meloni, “Basta ingannare il popolo”

“L'Italia - dice - hai il dovere di fermare la guerra in Russia e Ucraina e non di alimentarla ancora, come hai fatto negli anni, vendendo armi"

Da Biagio Conte, che lotta contro un brutto male allo stomaco e fa chemioterapia, arriva un appello per tornare alla pace. Il frate laico, fondatore della Missione di Speranza e Carità di Palermo che accoglie circa 600 persone in difficoltà, continua a fare la chemioterapia per combattere il cancro e nel contempo pensa alla pace tra i popoli.

Da Palermo prega forte per la pace. “L’Italia – dice – hai il dovere di fermare la guerra in Russia e Ucraina e non di alimentarla ancora, come hai fatto negli anni, fornendo e riempiendo di tantissime armi lo Stato dell’Ucraina, ma anche tantissimi altri Stati di tutto il mondo”. Sono queste le parole di Biagio Conte, che continua a fare la chemioterapia per combattere il cancro e nel contempo pensa alla pace tra i popoli.

Biagio Conte, provato dalla malattia contro cui sta combattendo, non smette di affidare i popoli a Dio e di pregare affinché si possa arrivare alla pace. Il frate laico però non lesina una critica al nuovo governo Meloni. “Italia – dice ancora il missionario palermitano -, sei diventata una ingiusta e brutta amministrazione governativa, facendo finta di non accorgerti di nominare autorità non corrette e che nascondono fortemente affari e interessi a discapito del popolo e dei cittadini. Basta ingannare il popolo Italiano e tutti i popoli del mondo; questo è un governare altamente negativo, tutti i cittadini sono stanchi, chiedono un vero Governo, che amministra nella verità, nella giustizia e nel costruire il dono della Pace e di una vera Speranza”.

Biagio Conte poi lancia un appello a tutti i Capi di Stato del pianeta. “Basta Italia e varie nazioni del Mondo, basta, non costruite più armi, ma strumenti di lavoro. E’ triste e ingiusto oggi vedere e subire la nascita di nuovi Governi in Italia, formati e realizzati con politiche e personaggi che non operano per la pace, la dovete finire d’ingannare il popolo Italiano, che ha bisogno di vero aiuto e assistenza, perché il caro vita sta togliendo la dignità e realizzando nuova povertà. Non solo togliete la dignità, ma avete ingiustamente messo il buon Dio da parte e così presuntuosamente pensate di amministrare con il potere e l’arroganza. Ritorniamo al buon Dio e si scopre che nell’amministrare tutto ritornerà Bene, al Sommo Bene”.

Rispondi