Infarto fulminante stronca dipendente Enel, lutto nel Palermitano

A Bagheria a lutto per la morte improvvisa dell'uomo molto conosciuto in città

Un malore in casa arrivato in modo improvviso ha stroncato la vita di Riccardo Rinaudo, dipendente dell’Enel di Bagheria, in provincia di Palermo.

Una tragedia per la famiglia piombata ieri sconvolgendo un giorno di festa in tutta la città. Riccardo Rinaudo è morto improvvisamente, pare per un infarto, mentre si trovava a casa. L’uomo, che lavorava all’Enel, si è sentito male mentre nella sua abitazione non c’era nessuno.

L’uomo è stato trovato dopo qualche minuto a terra dalla moglie, Letizia, che lavora presso il comune di Bagheria, che ha subito chiamato i soccorsi. L’ambulanza lo ha condotto all’Ospedale Civico di Palermo dove però i medico ne hanno riscontrato il decesso.

Rinaudo al momento dei soccorsi pare fosse già senza vita o comunque in condizioni disperate. Il 59enne era molto conosciuto in tutta la città per la sua professione.

Rispondi