Riceve bolletta da 83mila euro, malore per imprenditore siciliano

Dopo aver letto quella cifra, Davide Bellitteri, non credeva ai propri occhi

Legge l’importo della bolletta dell’energia elettrica e ha un malore. Così per un imprenditore marsalese è stato necessario l’intervento dei medici dell’ospedale Paolo Borsellino.

Dopo aver letto quella cifra, Davide Bellitteri, non credeva ai propri occhi: oltre 83mila euro. Ha perso i sensi a causa di un grave mancamento. Lo racconta il Giornale di Sicilia.

“Non vedevo più nulla – dice -. Non avevo mai provato una sensazione del genere. Ringrazio i sanitari dell’ospedale Paolo Borsellino che mi hanno assistito e in particolare il dottore Schifano che mi ha somministrato delle gocce e mi ha tenuto per sei ore in osservazione”.

L’imprenditore, che a Marsala è titolare di una struttura turistica, ora sta meglio. La bolletta però è ancora lì. Adire le vie legali sembra essere l’unica alternativa per capire cosa ha portato a ricevere una simile bolletta. Un conto insostenibile, soprattutto per chi ha un’attività a conduzione familiare: “Non si può addebitare un costo così ad una attività – commenta Davide Bellitteri -, una cifra del genere è impensabile. Dal primo ottobre chiuderemo. In inverno con i riscaldamenti per noi sarebbe insostenibile continuare. Per cosa lavoriamo? Saranno mesi durissimi per tutti, imprenditori e dipendenti, immagino saranno a rischio anche le tredicesime se non si prenderanno provvedimenti immediati”.

I commenti sono chiusi.