A Corleone si canta contro la mafia, concerto dei Tinturia e degustazioni

La kermesse vuole promuovere le tipicità dei territori e i valori della legalità con prodotti genuini per la salvaguardia della salute e la conservazione delle antiche tradizioni

Pasta e pane prodotti con i grani coltivati nei terreni confiscati alla mafia, legumi, formaggi, miele, il famoso pomodoro siccagno e le carni pregiate degli allevamenti frutto delle realtà locali. Il tutto condito dalla musica dei Tinturia, ma anche da sonorità classiche e da racconti popolari. Sono gli ingredienti della “Mostra-mercato sui prodotti tipici del territorio delle Aree Interne del Corleonese” in programma a Corleone sabato 17 e domenica 18 settembre.

La manifestazione, organizzata dal GAL Terre Normanne su iniziativa dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicolò Nicolosi, si terrà nella villa comunale intitolata a Papa Giovanni Paolo II, in piazza Falcone e Borsellino. I visitatori potranno effettuare degustazioni gratuite negli stand aperti dalle 20 a mezzanotte.

Specialità tipiche per la gioia del palato, ma anche musica e atmosfere popolari. Sabato 17 il programma prevede, alle 20,30, l’esibizione della Palermo Classica Chamber Orchestra. Alle 21, spazio invece alla Palermo Classica Quintetto Plettro davanti alla chiesa Madre. Alle 21,30, i “Percorsi di vita dialettale” con Stefano Piazza. Alle 23, gran finale con il concerto dei Tinturia con i giovani per libertà contro la mafia. A seguire, intorno all’una, musica aspettando l’alba. Domenica 18 le degustazioni proseguiranno sempre dalle 20 a mezzanotte.

La kermesse vuole promuovere le tipicità dei territori e i valori della legalità con prodotti genuini per la salvaguardia della salute e la conservazione delle antiche tradizioni. Dopo il week-end, gli stand torneranno nuovamente martedì 27 con degustazioni sia alle 12 che alle 20. Sempre martedì, alle 9, sarà deposta una corona di alloro in onore dei caduti al monumento in piazza Falcone e Borsellino. Si continuerà alle 10,15 con la scopertura e benedizione di un busto del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa nella caserma Remigio Taroni. Alle 11, invece, sarà inaugurata la sede della sezione dell’A.N.C. Corleone in via Salvatore Aldisio, presso il consorzio Sviluppo e legalità. Alle 19, in piazza Falcone e Borsellino, il concerto della Fanfara dell’Arma dei carabinieri. Le iniziative si concluderanno giovedì 29 con il convegno intitolato “Aree Interne del Corleonese – strategie di sviluppo e politiche ambientali” in programma dalle 10 alle 13,30 nel Liceo Don Giovanni Colletto, in via Guardia 6, al quale interverranno tra gli altri il direttore amministrativo del GAL Terre Normanne, Giuseppe Sciarabba, e il direttore tecnico Francesco Rossi.

I commenti sono chiusi.