Conte alla Meloni, “Togliere il Reddito di cittadinanza? Vuole la guerra civile”

Un secco botta e risposta su uno dei temi più caldi della campagna elettorale

La Meloni attacca sul Reddito di Cittadinanza, “Deve essere abolito”, ha detto ieri, e Giuseppe Conte va a contrattacco della leader di Fratelli d’Italia. “Vuole la guerra civile”. Un secco botta e risposta su uno dei temi più caldi della campagna elettorale che porterà alle elezioni politiche del 25 settembre.

Il capo politico del Movimento 5 Stelle non ci ha pensato due volte a rispondere alle dichiarazioni di ieri dell’aspirante premier di destra LEGGI QUI. «Giorgia Meloni da anni guadagna 500 euro al giorno pagati dai cittadini. Oggi vuole togliere 500 euro al mese del reddito di cittadinanza, facendo la guerra ai poveri. Vuole la guerra civile?». Così il leader del Movimento 5 Stelle in un’intervista rilasciata a Rainews24.

In seguito, a chi gli ha chiesto se non fosse eccessivo evocare la guerra civile, ha detto. «Io sto semplicemente prevedendo cosa accadrebbe se, in un momento complesso come questo venisse meno un presidio a tutela dei più deboli, come reagirebbe la gente togliendo il reddito di cittadinanza», ha riflettuto l’ex premier.

Per quanto riguarda invece l’allarme democratico lanciato dal leader del Pd Enrico Letta, l’ex Avvocato del Popolo è scettico. «Non userei questi toni, l’Italia è una democrazia, è avanzata e solida. Ma c’è da distinguere tra i programmi, quelli della destra sono inadeguati e insufficienti, come lo sono quelli di altre forze politiche del resto».

Intanto, ospite a di Giovanni Floris a diMartedì, il leader del Movimento 5 Stelle aveva già commentato le idee della presidente di Fratelli d’Italia. «Mi preoccupa tanto Meloni, ogni volta che sento declinare le sue ricette per il futuro rabbrividisco, sono inadeguate, insostenibili, campate in aria. Si mascherano dietro l’interesse nazionale, ma con le loro ricette verrà distrutto. Sto girando da Nord a Sud per scongiurare che Meloni possa avere successo».

I commenti sono chiusi.