A Misilmeri la Regione interviene nel quartiere San Giusto, fondi per 338mila euro

La Regione Siciliana ha pubblicato la gara per affidare l’aggiornamento del vecchio progetto

Nuovo step nell’iter che permetterà di consolidare definitivamente il quartiere San Giusto a Misilmeri e di sistemare le sue strade dissestate. L’Ufficio contro il dissesto idrogeologico della Regione Siciliana ha infatti pubblicato la gara per affidare l’aggiornamento del vecchio progetto realizzato dall’amministrazione cittadina del Comune del Palermitano.

I tecnici che si aggiudicheranno l’incarico dovranno, inoltre, effettuare le indagini geologiche e redigere il documento di valutazione di rischio e d’impatto archeologico dei lavori previsti. Per presentare le offerte per via telematica negli uffici di piazza Ignazio Florio c’è tempo fino al prossimo 17 ottobre. L’importo previsto dal bando è di 338 mila euro.

Il quartiere San Giusto, che si trova alle falde della rocca delle Ciavole, sorge su un versante instabile. Il suo sottosuolo è infatti interessato da una considerevole circolazione di acqua che provoca una diffusa condizione di squilibrio idrostatico anche nei fabbricati esistenti. Grandi disagi hanno fino ad oggi provocato le piogge particolarmente insistenti a causa della grande quantità di terriccio che si deposita ogni volta lungo le vie. Per fortificare il pendio sovrastante e scongiurare gli allagamenti, andranno pertanto realizzate paratie di pali e sistemi di raccolta delle acque. Il manto stradale sarà interamente rifatto.

I commenti sono chiusi.