Fa il bagno e muore, 42enne trovato cadavere

La vittima è Alin Marian Balan, residente da tempo a Campobello di Licata

È stata recuperata, dai vigili del fuoco sommozzatori di Palermo, la salma del romeno quarantaduenne che, dopo pranzo, si era tuffato ed era annegato nel lago Gibbesi, in territorio di Naro, nelle vicinanze di Ravanusa.

La vittima è Alin Marian Balan. L’uomo, residente da tempo a Campobello di Licata, aveva fatto una grigliata con amici e parenti. Poi la decisione di fare un bagno. E’ arrivato al centro del lago, grande quanto un campo sportivo, e nel rientrare, a circa 60 metri dalla riva, si è inabbissato e non è più riemerso. Delle ricostruzioni si sono occupati i carabinieri.

L’uomo era andato, assieme a familiari ed amici, a fare una grigliata sul lago Gibbesi. Dopo aver pranzato, e dopo essersi intrattenuto in comitiva, ha deciso di fare una nuotata. S’è tuffato nel lago e dopo circa 60 metri dalla riva, è scomparso. Dopo più di 40 minuti e le speranze di vederlo riemergere, per i soccorritori, si sono azzerate.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.