Miracolo a Palermo, salta il tappo di viale Regione Siciliana dopo 2 anni di disagi

Il cantiere della vergogna domani mattina alle 8 dopo quasi due anni dalla chiusura sarà riaperto

Addio al tappo della Circonvallazione, la Viale Regione Siciliana, a Palermo.

Il cantiere della vergogna domani mattina alle 8 dopo quasi due anni dalla chiusura sarà riaperto. Si tratta della porzione di Circonvallazione, all’altezza del Lidl, chiuso da mesi.

Quello che era era stato chiamato cin l’appellativo di Cantiere della vergogna, inizialmente era stato chiuso al traffico nel novembre 2020 per ripristinare il canale Mortillaro. La ditta incaricata di effettuare il consolidamento della soletta ha però riscontrato anche il cedimento del canale Passo di Rigano, nel punto in cui si unisce al Mortillaro. Nel frattempo nell’area off limits per l’intervento era comparsa anche la scritta “cantiere della vergogna”.

Ora, grazie ad un accordo tra il Comune e il Commissario nazionale per il dissesto idrogeologico per trovare le risorse per l’intervento, si potrà tornare a circolare. All’inizio di quest’anno, l’appalto per circa 170 mila euro è stato affidato, alla Mondello Costruzioni di Sant’Angelo Brolo (Messina). I lavori sono stati consegnati il 22 febbraio scorso e dovevano essere portati a termine entro il 22 giugno. Ma una serie di ritardi hanno fatto slittare la fine delle opere di un paio di mesi. Adesso è tutto pronto. Da domani si tornerà alla normalità per la gioia degli automobilisti, dopo quasi 22 mesi di sofferenza al volante.

Ora l’attesa è finalmente finita. Domani salta il tappo di viale Regione Siciliana. Gli interventi dovevano durare appena due mesi ma si sono procrastinati fino ad oggi. Centottanta metri maledetti che hanno causato diversi disagi alla viabilità della città.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.