Palermo, controllore chiede d’indossare mascherina, riceve un pugno e finisce in ospedale

Il dipendente dell’Amat è stato aggredito sulla linea 101 in via Libertà

Il controllore chiede d’indossare ma mascherina e viene colpito con un pugno. Accade a Palermo, sul bus Amat in via Libertà

Il dipendente dell’Amat, la partecipata che a Palermo gestisce il trasporto pubbico locale, è stato aggredito sulla linea 101 in via Libertà. Le ire dell’aggressore sono scattate alla richiesta da parte del controllore d’indossare la mascherina, obbligatoria sui mezzi pubblici fino al 30 settembre.

Dopo le offese, il dipendente è stato raggiunto da un pugno che ha reso necessario il trasporto del malcapitato al Policlinico. L’aggressore è stato poi bloccato dalla polizia. Il dipendente Amat al momento è sotto osservazione al Policlinico per un sospetto trauma cranico.

Il sindaco di Palermo ha condannato l’ennesimo gesto di violenza che avviene in città. “L’aggressione al verificatore linea 101 dell’Amat è un gesto ignobile che condanno fermamente. Al controllore va tutta la mia solidarietà e l’augurio di una pronta ripresa, ringraziandolo perché, oltre a svolgere il servizio, al momento dell’aggressione stava solamente cercando di far rispettare una regola, quella di indossare la mascherina, nell’interesse e per la sicurezza dei passeggeri che usufruiscono del trasporto pubblico”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.