Trema ancora la terra in Sicilia, registrato un nuovo terremoto

Il sisma ha avuto magnitudo 2.5 ed è stato individuato in mare a 12 km da Milazzo e a 30 da Messina

Dopo la scossa nella Valle del Belìce di domenica 21 agosto, con epicentro a Giuliana, tra le province di Agrigento e Palermo, questa note è stato registrato un altro terremoto in Sicilia. I sismografi dell’INGV, lo hanno registrato alle 1,22 in Sicilia settentrionale,

Il terremoto, nel dettaglio, è stato localizzato dagli strumenti del’INGV al largo della costa messinese. Il sisma ha avuto magnitudo 2.5 ed è stato individuato in mare a 12 km da Milazzo e a 30 da Messina, a una profondità di 113 km. Secondo quanto si apprende non risultano danni a persone o cose.

La terra torna a tremare quindi, dopo la scossa di magnitudo 4.2 nel Belìce. A tremare sono stati diversi comuni quando erano passate le 6 del mattino. In un primo momento l’epicentro del sisma era stato individuato a un km dal comune di Giuliana, successivamente l’Ingv ha rettificato, localizzandolo a 3 km da Caltabellotta. Nonostante il terremoto sia stato di distintamente avvertito dalla popolazione, dai controlli effettuati non sono risultati danni a persone o cose, ma solo tanta paura.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.