Cinque furbetti del Reddito di cittadinanza scoperti e denunciati

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Castelvetrano, all’esito di accertamenti esperiti con l’ausilio di personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro, hanno denunciato 5 soggetti che avrebbero indebitamente usufruito del beneficio del reddito di cittadinanza.

I presunti “furbetti”, un 38enne castelvetranese, in atto sottoposto alla detenzione domiciliare con braccialetto elettronico, e 4 stranieri tutti disoccupati, sono presunti responsabili di aver richiesto e percepito indebitamente il “reddito di cittadinanza” omettendo di comunicare la sussistenza di preesistenti cause impeditive come misure cautelari in atto, stati detentivi o periodo di residenza in Italia inferiore a 10 anni.

La cifra dei sostegni economici indebitamente percepiti, calcolata dai Carabinieri, è di circa 25 mila euro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.