Migrante nigeriano semina il panico a Palermo, ferite 5 persone

Migrante nigeriano aggredisce poliziotti e bambini. Sono cinque le persone rimaste ferite a Palermo.

“È gravissimo ciò che è accaduto ieri pomeriggio a due passi dalla stazione centrale a Palermo, in via Lincoln. Un Nigeriano senza permesso di soggiorno, per cause ancora da accertare, ha dato in escandescenze seminando il terrore tra la gente e ferendo 5 persone”.questo dichiara l’ex consigliere comunale Igor Gelarda.

Con un palo di segnaletica stradale divelto, l’uomo ha danneggiato diverse auto posteggiate, frantumandone i vetri. Ha poi cercato di colpire anche delle persone, compresi dei bambini presenti. Ha colpito anche le vetrine di un negozio dove avevano trovato rifugio alcune persone spaventate. Dopo avrebbe ferito una persona, finita poi in ospedale, brandendo anche una grossa tavola di legno chiodata. Incontenibile avrebbe poi ferito anche i quattro poliziotti che alla fine lo hanno arrestato.

“Se non fosse stato per il pronto intervento della Polizia sarebbe potuto finire in tragedia – aggiunge Gelarda -, come a Monteforte Irpino, dove qualche giorno fa un altro nigeriano ha ucciso un commerciante cinese e ferito gravemente un altra persona a colpi di martello, aggressione anche qui senza apparenti motivazioni logiche.
La sicurezza è un bene prezioso, e l’immigrazione deve essere regolata e gestita in maniera corretta. Una gestione anarchica, o meglio una non gestione come questa, significa pericolo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.