Follia a Villa Sofia, paziente colpisce infermiere in testa aggredendolo alle spalle

Un infermiere in servizio al Pronto soccorso dell’ospedale Villa Sofia di Palermo è stato preso a pugni da un paziente che lo ha colto di sorpresa alle spalle. Una nuova aggressione che fa riaprire il dibattito sull’annosa questione della sicurezza all’interno dei nosocomi siciliani.

La vicenda si è consumata domenica mattina nell’area di emergenza dell’ospedale palermitano. Sul posto sono dovuti intervenire i poliziotti per riportare la calma e per identificare il paziente esagitato che si sarebbe reso protagonista di una violenta aggressione nei confronti del sanitario. Lo avrebbe colto di sorprese, aggredendolo alle spalle.

Alla base dell’aggressione una richiesta da parte del paziente non ottemperata subito da parte dell’infermiere occupato con altri pazienti. Un fatto che avrebbe fatto scattare le ire dell’aggressore che si sarebbe alzato dalla barella. Dalle parole sarebbe passato poi alle mani. Il paziente così avrebbe colpito il sanitario alle spalle e assestandogli due pugni in testa.

A mettere ordine i vigilantes della Mondialpol in servizio al pronto soccorso. L’aggressore ha rimediato una denuncia mentre l’infermiere ha rimediato ferire guaribili in 10 giorni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.