Arrestato piromane, avrebbe appiccato diversi incendi

L'uomo fermato dai carabinieri, ora è in stato di fermo

Un altro piromane arrestato dopo aver appiccato alcuni incendi. Dopo quello fermato in provincia di Palermo nei giorni scorsi, un altro uomo è stato fermato a Sciacca.

Due grossi incendi si sono verificati nella zona di via Lido a Sciacca. Il primo in prossimità della curva della Tonnara, l’altro a metà dell’arteria. Le fiamme hanno lambito una delle abitazioni che insiste nella zona causando non pochi problemi, e ovviamente panico, ai residenti.

Sul posto anche i Carabinieri della compagnia di Sciacca che hanno avviato subito le indagini e hanno identificato e arrestato il presunto responsabile, che adesso si trova in caserma in stato di fermo.

La scorsa settimana i Carabinieri hanno fermato e tratto in arresto, per avere tentato dolosamente di provocare due incendi in contrada Chiarera, un quarantenne di Cerda (PA). Grazie alle segnalazioni pervenute da alcuni cittadini, che avevano notato un uomo che, percorrendo la strada comunale nei pressi del lungomare Cristoforo Colombo, dava fuoco a carta e la lanciava tra gli arbusti, causando l’innesco di due principi d’incendio, i Carabinieri della Sezione Radiomobile sono tempestivamente intervenuti, individuando l’uomo proprio mentre cercava di innescare un terzo focolaio, con i Vigili del Fuoco già impegnati a spegnere i due incendi che aveva provocato in precedenza.

L’arresto è stato convalidato e, considerata la pericolosità della condotta e delle potenziali conseguenze, l’uomo è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

Rispondi