Home Cronaca Batterio killer, strazio al funerale del piccolo Domenico Bandieramonte

Batterio killer, strazio al funerale del piccolo Domenico Bandieramonte

Tanti i bambini che portavano una grande foto di Domenico

0

Tanto dolore e tante lacrime oggi al funerale del piccolo Domenico Bandieramonte. Una piccola bara bianca portata a spalla con sopra un grande mazzo di fiori bianchi anche quelli.

Tanti i bambini che portavano una grande foto di Domenico Bandieramonte. Il bambino di quattro anni originario di Lampedusa che è morto il 14 luglio dopo il ricovero all’ospedale pediatrico di Taormina dopo un calvario tra vari nosocomi. La storia è stata denunciata dalla madre sui social.

Ad uccidere il bambino sarebbe stato un batterio contratto durante uno dei ricoveri ospedalieri, come sostiene la madre. Sul caso, la procura ha aperto un fascicolo in cui si ipotizza il reato di omicidio colposo in ambito medico; mentre a ospedale San Marco di Catania è
stata istituita una commissione di indagine interna. Lo ha fatto sapere nei giorni scorsi l’assessore alla salute Razza.

«Era un bambino premuroso, attento, gioioso e pieno di vita», ha detto il sacerdote della parrocchia San Michele Arcangelo in via Sebastiano Catania, durante l’omelia del funerale.

«Tutta la comunità parrocchiale esprime affetto e vicinanza alla famiglia che conosciamo da tanto tempo – ha sottolineato il prete che ha celebrato il funerale di Domenico -. Quando il bambino stava male ed era ricoverato in ospedale, abbiamo pregato e speravamo che potesse salvarsi. Oggi – ha detto ancora il parroco – siamo qui ad accogliere con affetto i familiari per dare loro il nostro supporto. Dio ha accolto il piccolo Domenico nella sua gioia. Adesso speriamo che possa farsi luce sulla vicenda e che i genitori possano trovare la forza per andare avanti, anche per i d fratellini piccoli che hanno bisogno di affetto».

Articolo precedenteSempre più in voga il turismo di svago
Articolo successivoDiscoteche abusive a Capaci e Isola delle Femmine, scatta il sequestro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui