statistiche accessi

L’Italia sta provando a diffondere la rete 5G in aree con scarsa copertura mobile, che velocità di connessione ci si può aspettare?

L’Italia sta provando a diffondere la rete 5G in aree con scarsa copertura mobile, che velocità di connessione ci si può aspettare?

La tecnologia in questi ultimi anni sta facendo passi da gigante, e uno dei punti più importanti toccati da questo sviluppo è legato alla velocità delle connessioni. Per questo motivo negli ultimi anni si sente molto parlare del 5G, la nuova generazione di reti per il mondo mobile, di molto superiore come velocità al 4G.

I lavori per la diffusione di questa rete sono iniziati già nel 2020, e dopo i rallentamenti dovuti alla pandemia, sono andati ad ampliarsi soprattutto nel 2022, con la diffusione anche in aree italiane dove la copertura mobile non è mai stata molto estesa, tra cui anche molte zone non cittadine della Sicilia.

La diffusione del 5G

Il 5G è una tecnologia che consente velocità di connessione molto più avanzate per tutti gli smartphone in grado di utilizzare questa nuova rete. Rispetto alla rete 4G, quella per il 5G ha bisogno di antenne apposite che coprono un’area minore per la diffusione del segnale. Per questo motivo serve un’attenta pianificazione in tutto il paese per offrire una maggior copertura.

Il 5G sarà fondamentale per molti aspetti della nostra vita, in quanto migliorerà la velocità di scambio dati e permetterà di avere velocità sia da mobile che da Wi-Fi in grado di competere con quelle della fibra ottica. Sono tanti i settori che gioveranno di queste velocità: Sarà possibile ad esempio guardare film e serie TV in streaming a risoluzioni maggiori, alcune industrie, come quelle dei giochi da casino, hanno subito una grande trasformazione grazie all’avvento degli smartphone, e con una connessione ancora più veloce potranno offrire esperienze più semplici e veloci da utilizzare ovunque ci si trovi.

Anche lo smartworking, che negli ultimi tempi si è sempre più diffuso anche in Sicilia, godrà di grossi vantaggi nel poter sfruttare la rete 5G, tanto da poter lavorare tranquillamente a grandi distanze sfruttando la tecnologia in cloud che consentirà di scambiare grandi quantità di dati in poco tempo rispetto a prima. Attualmente in Sicilia sono sempre di più i comuni e le città che ricevono la copertura per il 5G da vari operatori telefonici italiani. 

Le principali città dell’isola, come Palermo, Catania, Messina, Siracusa e Agrigento sono attualmente coperte dalle antenne del 5G, mentre nuovi comuni sono stati aggiunti nel 2022, ad esempio Avola, Marsala, Caltanissetta e Vittoria. Quest’espansione coprirà sempre più punti scoperti del territorio siciliano, migliorando anche la vita dei tanti turisti che ogni anno in Estate, sempre in quantità maggiore, visitano la nostra regione.

La velocità del 5G

Per quanto riguarda la velocità del 5G, non c’è un valore unico che vale per tutti, e molto dipende anche dagli operatori telefonici italiani e dalla loro copertura. Di base il 5G promette una velocità di almeno 1 Gbps, ossia un Gigabit al secondo, velocità paragonabile alle fibre ottiche più potenti in Italia, ma essendo una tecnologia ancora in fase di sviluppo ha bisogno ancora di essere migliorata.

Al momento Vodafone e Tim possono arrivare anche a 2 Gigabit al secondo in alcune città dove la copertura è completa, mentre Wind 3, la rete 5G al momento più diffusa in Italia arriva fino a 1,6 Gigabit al secondo. Iliad è invece quella dotata della velocità più bassa con 855 Megabit al secondo. La velocità però dipende anche dalle bande sfruttate per connettersi alla rete 5G, e dunque non sempre è possibile raggiungere la velocità massima soprattutto nelle zone dove la copertura non è totale.

L’Italia nel 2022 ha fatto grossi passi avanti sulla copertura del 5G, tanto che è tra i primi paesi in Europa per quanto riguarda la diffusione di questa nuova tecnologia. Entro il 2025, secondo i piani, la copertura dovrebbe coprire tutto il paese, comprese le aree con scarsa copertura mobile.

Rispondi