Home Cronaca Sorpreso ad appiccare incendio dalla Forestale, piromane denunciato rischia 5 anni

Sorpreso ad appiccare incendio dalla Forestale, piromane denunciato rischia 5 anni

Identificato l'uomo attraverso indagini coordinate dal Nucleo Operativo Provinciale del Corpo Forestale regionale

0

Il Corpo Forestale della Regione Siciliana denuncia un uomo considerato responsabile di aver appiccato un incendio. In particolare, i militari hanno denunciato all’autorità giudiziaria il 57 enne G.F., accusato d’incendio colposo, per aver appiccato il fuoco su un cumulo di residui vegetali, raccolti e accumulati da diversi giorni su un terreno di sua proprietà, con l’intento di provvedere, con detta pratica, al loro smaltimento.

La vicenda a Sperlinga, in provincia di Enna. È stato possibile identificare l’uomo attraverso indagini coordinate dal Nucleo Operativo Provinciale del Corpo Forestale Regione Siciliana, condotte nell’immediatezza dell’incendio.

Nella mattinata del 3 luglio il personale del Distaccamento Forestale di Nicosia, a seguito della segnalazione ricevuta telefonicamente per un principio d’incendio, è giunto in contrada Intronata del comune di Sperlinga, zona di particolare pregio ambientale, per la presenza di un vasto bosco di latifoglie miste, allo scopo di organizzare le operazioni di spegnimento. Grazie al tempestivo arrivo in zona, unitamente alla squadra SAB ed ai mezzi antincendio, dopo circa un’ora d’intervento sono riusciti a domare le fiamme e scongiurare il pericolo per le vicine aziende agricole e per il bosco di roverella situato a breve distanza da i punti fuochi.

Nel corso delle operazioni di spegnimento sono state svolte indagini coordinate dal N.O.P. di Enna, che hanno consentito di individuare il punto di origine delle fiamme, associandone con indiscutibile certezza probatoria, la responsabilità dell’uomo, il quale è stato denunciato a piede libero per il reato d’incendio. L’uomo adesso rischia una pena che da 1 a 5 anni di carcere, oltre al pagamento dei danni ai titolari delle aziende vicine che hanno visto distrutti beni e coltivazioni.

Articolo precedenteSparatoria con inseguimento a Palermo, la Polizia indaga
Articolo successivoGrandi nomi al Cous Cous Fest di San Vito lo Capo, Dargen D’Amico ed Ermal Meta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui