Home Cronaca Muore dopo un malore il piccolo palermitano Andrea Mirabile, vacanza diventa un...

Muore dopo un malore il piccolo palermitano Andrea Mirabile, vacanza diventa un incubo

Tragedia durante il soggiorno in un resort con la famiglia

0

Si chiamava Andrea Mirabile il piccolo palermitano morto a Sharm El Sheik a soli 6 anni durante una vacanza. Dovevano trascorrere in ferie quindici giorni ma la vacanza si è trasformata in un incubo per una famiglia palermitana.

Il piccolo Andrea Mirabile è morto pare a causa di un intossicazione alimentare, mentre il padre, Antonio, sarebbe grave.

“Mio nipote aveva sei anni ed è morto in 36 ore”, racconta Roberto Manosperti, zio materno del piccolo. “E’ iniziato tutto venerdì scorso quando i miei parenti sono stati colti da malore improvviso. Un’intossicazione alimentante che lì è molto frequente. Mio cognato Antonio Mirabile, 46 anni, che lavora all’Anas è ricoverato in terapia intensiva”, dice.

“Mio cognato ha un tasso di ossigenazione bassissimo e non può viaggiare. Mia sorella Rosalia Manosperti, che è incinta, adesso sta un po’ meglio ma non può tornare in Italia”, spiega.

“Purtroppo le notizie sono poche e non si ha un bollettino medico – racconta – I medici sono restii a inviare i referti, visto che c’è di mezzo l’assicurazione. Ieri sera inoltre un emissario del ministero della Salute egiziano si è recato in reparto affermando che per due volte hanno fatto l’esame tossicologico e hanno escluso l’avvelenamento”.

Intanto la Fernesina è a lavoro per consentire il rientro dei due palermitani. La procura locale ha aperto una inchiesta e ha disposto l’esecuzione dell’autopsia sul corpo del piccolo Andrea. Oggi la madre attraverso una nota audio aveva fatto appello alle autorità affinché potessero consentire il loro rientro in Italia con un volo speciale.

Articolo precedenteAlberto Angela a Palermo gira nuova puntata di Meraviglie
Articolo successivoMoto contro un palo, muore a 18 anni Federico Cicero

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui