Tregedia a Palermo, ragazza si butta dal dodicesimo piano e muore

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Tregedia a Palermo, ragazza si butta dal dodicesimo piano e muore

Tregedia a Palermo dove una ragazza di 22 anni è morta dopo essersi butatta dal dodicesimo piano di un palazzo.

Il dramma si è consumato poco dopo le 13 di oggi in via Cardinale Rampolla. Secondo quanto ricostruito, la giovane avrebbe approfittato del fatto che la terrazza condominiale fosse aperte per alcuni lavori sul prospetto per raggiungere l’ultimo piano e buttarsi nel vuoto.

Oggi anche un 85enne ha tentato il suicidio sparandosi LEGGI QUI

Inutili i soccorsi

I soccorsi sono scattati subito da parte di alcuni residenti e alcuni lavoratori della zona che si sono accorti dell’accaduto ed hanno immediatamente chiamato il numero d’emergenza. Sul posto sono subito arrivati i soccorritori del 118 che hanno solo potuto constatare il decesso della 22enne. Per lei non c’era più niente da fare.

Polizia e carabinieri sono giunti sul luogo della tragedia. Dalle prime informazioni, pare che la ragazza – residente altrove – sia riuscita ad entrare nel palazzo per poi raggiungere il piano varcando una porta lasciata aperta per i lavori in corso. Giunta sulla terrazza condominiale si sarebbe buttata nel vuoto. Le indagini serviranno a chiarire cosa abbia spinto la ragazza ad un simile gesto. Il pm di turno ha disposto l’autopsia.

La linea anti suicidi

Si ricorda che c’è una linea verde sempre attiva alla quale rivolgersi per le richieste di aiuto. È “Helpline – Telefono giallo”, progetto per la prevenzione del suicidio realizzato dall’Asp di Palermo in collaborazione con l’Afipres (Associazione Famiglie Italiane Prevenzione Suicidio) Marco Saura. Al numero gratuito 800 011 110 rispondono operatori qualificati e opportunamente formati. Dell’equipe fanno parte psicologi, sociologi, psicoterapeuti e tecnici della riabilitazione psichiatrica.

Commenta