Sergio Castellitto, “Per la Sicilia ho un amore viscerale”

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Sergio Castellitto, "Per la Sicilia ho un amore viscerale"

Sergio Castellitto innamorato della Sicilia. Una vera e propria dichiarazione d’amore per la terra siciliana è quella del celebre attore che in una intervista a Repubblica si sofferma a parlare anche di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. “Sono come i motori che non si fanno più, gli ultimi due grandi eroi del nostro Paese”.

In Sicilia Castellitto è venuto tante volte per lavoro e non solo. “È un legame fortissimo. Ogni volta che torno a Palermo, a Catania e a Siracusa ritrovo un pezzo della mia storia, umana, affettiva, e professionale”.

Castellitto non nasconde il proprio attaccamento per l’isola. “Il mio amore per la Sicilia è forsennato, viscerale: per tanti anni ho avuto anche una casa
alle isole Eolie e ho conosciuto l’Isola
in lungo e in largo quando ho girato
“L’uomo delle stelle” di Peppuccio
Tornatore”.

“Fu un’esperienza magnifica: “L’uomo delle stelle” è uno dei film più belli di Tornatore e anche uno dei migliori che io abbia mai fatto. È una sorta di road movie che mi ha permesso di innamorarmi della Sicilia da nord a sud, fino all’entroterra”.

Sergio Castellitto ha anche interpretato il ruolo di Rocco Chinnici e a Carlo Alberto Dalla Chiesa in due fiction tv.
Ora in Sicilia, che sente un po’ come casa sua, Castellitto torna per portare in scena il monologo teatrale “Zorro.