Brunilda Halla uccisa a coltellate, arrestato il presunto femminicida

di Redazione Web
lettura in 1 minuti
Brunilda Halla uccisa a coltellate, arrestato il presunto femminicida

È stato fermato l’uomo che ieri a Vittoria, nel Ragusano, avrebbe ucciso a coltellate una donna di 37 anni, Brunilda Halla, originaria dell’Albania. L’uomo è stato individuato dai carabinieri grazie alle telecamere di video sorveglianza, rintracciato nella notte e condotto in caserma.

Il provvedimento di fermo è stato emesso nella notte. L’indagato pare abbia ammesso di essere l’autore dell’omicidio. Secondo indiscrezioni l’accoltellamento della donna sarebbe stato “un gesto estemporaneo e immotivato”.

L’omicidio di Brunilda Halla

Bruna Halla è stata uccisa poco dopo le 13 di ieri mercoledì 25 maggio, in via Tenente Alessandrello, all’angolo con via Firenze, a Vittoria. La donna, conosciuta anche come Bruna, è stata accoltellata a morte nei pressi della sua abitazione da un uomo che è poi fuggito a piedi. Le immagini delle telecamere di video sorveglianza avrebbero consentito d’individuare l’assassino. La donna viveva con il marito ed i due figli: al momento del delitto il consorte era al lavoro.