Il cancro al seno e la lotta, Marica muore a 31 anni: la raccolta fondi

Ad Alcamo mobilitazione dopo la morte di Marica Corrao, era una attivista che sensibilizzava sulla prevenzone del cancro

Alcamo si mobilita in ricordo di Marica Corrao. Una vita stroncata dalla malattia che ha destato dolore e commozione. Marica era una giovane volontaria, molto impegnata nel sociale, uccisa da un tumore a soli 31 anni.

Già sono stati raccolti 3.700 euro per continuare il suo progetto su prevenzione tumori al seno. “Questa raccolta fondi ha l’obiettivo di promuovere la ripresa del progetto di prevenzione dei tumori in età giovanile e di educazione alla salute, rivolto agli alunni delle scuole secondarie di 2° grado, ideato da Marica Corrao inizialmente con il nome di “Progetto Agata” e promosso dalla onlus “Associazione amici della salute ETS”. Sono le parole di Francesco Raffaele, compagno di Marica, la donna di soli 31 anni, scomparsa due settimane fa dopo una lunga battaglia contro un tumore al seno. Proprio per espandere il progetto di prevenzione della giovane volontaria oltre i Comuni in cui è già stato sviluppato (Alcamo e di Castellamare del Golfo), Francesco ha lanciato una raccolta fondi su GoFundMe.

“Marica ha scoperto di avere un tumore al seno nel 2015 e si è impegnata per fare in modo che, attraverso la prevenzione, si potessero riconoscere in tempo utile i segni del tumore alla mammella, spesso ignorati o sottovalutati” spiega il compagno.

La raccolta fondi, i cui proventi saranno devoluti all’Associazione Amici della Salute ETS, sta ottenendo un grande consenso tra la comunità di Alcamo e non solo, tanto che in soli quattro giorni sono stati già donati oltre 3.700 euro. “La presidente dell’Associazione a cui faceva capo il progetto, Gina Caldarella, ci ha comunicato che in onore di Marica vogliono ribattezzare il progetto Agata in ‘PROGETTO MARICA’. Vi ringraziamo per la grande partecipazione che la raccolta fondi sta avendo! I primi risultati mostrano quanto amore e sensibilità ci sia nei confronti di questo progetto. Grazie a tutti di cuore!” scrive Francesco.

I commenti sono chiusi.