Dirigente comunale si toglie la vita con una pistola a 63 anni

di Redazione Web
lettura in 1 minuti
Dirigente comunale si toglie la vita con una pistola a 63 anni

Tragedia in provincia di trapani. Sebastiano Luppino, dirigente del comune di Marsala, si è suicidato nella sua casa di Mazara del Vallo. Una tragedia inaspettata che ha colpito la famiglia dell’uomo e tutti coloro che lo conoscevano. Secondo quanto ricostruito dalle autorità intervenute, l’uomo si sarebbe tolto la vita usando una pistola. La salma è stata già restituita ai familiari dal medico legale intervenuto sul posto. La procura ha già archiviato il caso come suicidio.

Aveva 63 anni, era originario di Campobello di Mazara. Negli ultimi 21 anni aveva lavorato al Comune di Alcamo, sempre nel Trapanese. Da circa un anno si era trasferito a Marsala.

“A nome dell’amministrazione comunale di Campobello – afferma il sindaco Giuseppe Castiglione – esprimo sentimenti di profondo cordoglio per la tragica scomparsa del mio caro amico Sebastiano Luppino, dirigente del Comune di Marsala e cittadino di Campobello molto stimato da tutti in ambito professionale e sociale. Un evento tanto tragico non può, infatti, che scuotere l’intera comunità campobellese, di cui mi sento d’interpretare i sentimenti di profondo sgomento. Ai familiari di Sebastiano Luppino esprimo la mia vicinanza personale e istituzionale”.