“Misterioso” terremoto magnitudo 4.0 in Sicilia, la scossa dall’altro lato del globo

di Redazione Web
lettura in 1 minuti
Terremoto a Palermo

Una scossa di magnitudo 4.0, ma a notevole profondità (421 chilometri), è stata registrata nel Mar Tirreno, al largo dell’arcipelago delle Isole Eolie, dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). L’evento sismico non è stato avvertito dagli isolani e non ha provocato alcun danno. La scossa è stata registrata alle 3.48.

L’Istituto nazionale di geofisica e Vulcanologia ha dato una spiegazione al terremoto studiando gli arrivi delle onde sismiche. “Dall’analisi dei segnali sismici del terremoto profondo (421 km) avvenuto nel Mar Tirreno la notte tra il 28 e il 29 marzo 2022 alle 3:48 (ora italiana), ordinate per distanze (sull’asse delle x, da 0 a 3 gradi, circa 300 km). Si vedono i primi arrivi delle onde P (linea rossa) mentre la linea blu indica i tempi di arrivo teorici delle onde S. Circa 400 secondi dopo il terremoto del Tirreno, si nota una fase inizialmente “misteriosa”, poi rivelatasi un’onda PkP (ossia che ha traversato il nucleo terrestre)”.

Secondo l’INGV, dunque, si tratta di un “terremoto avvenuto quasi agli antipodi dell’Italia (alle Isole Vanuatu nel Pacifico) e registrato dalle stazioni della Rete Sismica Nazionale”.